“Come ti creo un gioiello”, parola di Federico Primiceri

Risorgimento_2-280x187
Lusso è dormire in una dimora storica
29 maggio 2015
PREVIEW-600x595
Una App per AMICA
19 giugno 2015
Show all

“Come ti creo un gioiello”, parola di Federico Primiceri

federico-primiceri-collection-280x112

Federico Primiceri, nome di spicco dell’alta gioielleria, ha conquistato consensi nei più prestigiosi mercati internazionali, dall’America all’Inghilterra, dalla Turchia alla Francia e alla Russia. Incuriosita dalle sue creazioni, decido di incontrarlo per un caffè a Lecce, nel suo showroom e laboratorio creativo di via Prato.

Visita federicoprimiceri.com

10 titoli (o meno) di canzoni che ispirano le tue creazioni 2015

La musica che ascolto durante la fase creativa è veramente tanta, per me dovrebbe essere un elenco molto più lungo.
La scelta dipende dalla collezione che sto realizzando, dal mio stato d’animo, dal momento creativo ma anche da quello storico e musicale che vivo.
Adesso, su due “mani”, ne scelgo 10 tra tanti brani che scriverei:
“Space Oddity” – David Bowie
“Tenderly” – Chet Baker
“Dogs” – Pink Floyd
“Blue Train” – John Coltrane
“All I Ever Need” – Caribou
“Fall” – Populous
“Too Afraid to love you” – Black Keys
“Streets Of Love” – The Rolling Stones
“At Last” – Etta James
“Talk Is Cheap” – Chet Faker

Una famiglia di artisti. Oro e metalli preziosi nelle vene e nelle dita che li lavorano. Il gioiello che per te rappresenta il Salento?

Il gioiello fa parte della storia della mia famiglia, la passione e l’arte del handmade, della lavorazione dei metalli preziosi, con la massima cura, selezione e stima delle pietre preziose. E’ un’arte che ho ereditato e, allo stesso tempo, personalizzato, evolvendola  in qualcosa di nuovo: l’artigianalità, la straordinaria emozione del gioiello di lusso realizzato a mano, unito alla ricerca nel design d’avanguardia, mi ha permesso di poter introdurre nuovi codici di eleganza, unicità e bellezza, usando antiche tecniche di lavorazione orafa unite alla tecnologia. Sulla “salentinità” del gioiello, non credo che ne esista uno che per me rappresenta il Salento,  semplicemente perché tutte le collezioni sono realizzate  qui a Lecce, nel Salento, e penso che, al di là delle ispirazioni, tendenze e dello studio di una collezione che faccio in Italia e all’estero, c’è sempre una parte della mia terra presente nei miei gioielli, filtrato da quello che provo, sento e sviluppo in maniera prettamente personale nella fase creativa. L’originalità per me è sacra, per cui  come rappresentare al meglio la bellezza del Salento se non con un gioiello unico, che sappia emozionare, che nasce nel nostro territorio ed è frutto di un mix di creatività e sensazioni, senza mai essere un clone di qualcos’altro? Ogni mio gioiello porta sempre con sé una parte del Salento.

Perché hai deciso di partecipare a Salento Up’NDown?

Sono felice di essere stato invitato a far parte di questo progetto, perché credo che sia importante e necessario riuscire a raccontare e comunicare storie di artisti, imprenditori e designer, produttori che portano la nostra regione, in particolare il Salento e Lecce,  fuori dal classico modo di vedere il nostro territorio, andando oltre a quello che potrebbe essere visto come stereotipo del Salento.

Facendo un lavoro abbastanza particolare come disegnare e realizzare gioielli in metallo prezioso, sono convinto che sia importante far capire il valore di un’arte tramandata, di uno studio approfondito, di un lavoro creativo, estemporaneo, artigianale ma allo stesso tempo innovativo.

Oggi abbiamo la possibilità di uscire dal nostro territorio pur rimanendo con la nostra azienda qui, nel cuore del sud, e allo stesso tempo far vedere le nostre bellezze e unicità a tutto il mondo. Possiamo far conoscere tutto questo attraverso un incontro esperienziale, uno scatto istantaneo che coglie l’attimo emozionale che si sta vivendo, un momento da condividere su una piattaforma come Instagram e sul web che, utilizzati in maniera intelligente, diventano uno strumento incredibilmente efficace per poter raggiungere e far impressionare gli occhi del mondo in un solo click, creando interazioni e sinergie.

Da qui l’importanza di avere un unico contenitore come Salento Up’n’Down che, con una struttura di ricerca, con un’interfaccia istituzionale, riesce a selezionare, raccogliere testimonianze e promuovere le nostre aziende, il nostro territorio con progetti realizzati ad hoc, che abbiano un appeal non solo estivo ma anche nel periodo invernale. Per questo #FedericoPrimiceri è partner di #SalentoUpNDown.

Nel tuo futuro vedi? Quale città? Quale testimonial?

Vedo ambizioni lungimiranti, vedo i miei sogni realizzarsi, vedo il mio brand rafforzarsi nel tempo anche con il continuo lavoro di mia sorella Francesca su marketing, comunicazione, distribuzione ed eventi; con mio fratello Lorenzo sulla produzione in laboratorio, la mia famiglia al mio fianco, per essere presenti sempre più in Italia e all’estero.

Quale città? Vedo Parigi, ma vedo anche Londra, San Pietroburgo, Dubai, New York, Los Angeles, Toronto, Mosca, Tokyo.

Per quanto riguarda i testimonial, i nostri continuano ad essere personaggi legati al mondo dell’arte, della moda e della musica, ma senza trascurare mai altri testimonial per me altrettanto importanti, che sono i clienti, quelli fidelizzati e i nuovi arrivati, le persone che amano, acquistano e indossano i miei gioielli, quelli che continuano a seguirmi da anni, e, last but not least, gli amici. Sui nuovi testimonial, le novità a riguardo ci saranno ed, oltre alla donna a settembre, coinvolgeranno anche l’uomo con le nuove collezioni, soprattutto dopo il successo che abbiamo ottenuto dal 2013 ad oggi con la prima Man Collection e la Limited Edition di anelli ufficiali che ho disegnato e realizzato per la band dei Negramaro.

Info

Visita federicoprimiceri.com

Facebook
https://www.facebook.com/FedericoPrimiceriHighJewellery

Instagram
https://instagram.com/federicoprimiceri_official/

Twitter
https://twitter.com/Fprimiceri

Google+
https://plus.google.com/103735605013077833705/about ;
https://plus.google.com/u/0/113971772537712903373/about

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *